Home » Località » Nardò » Nardò, Porta di Mare: i migliori ristoranti

Nardò, Porta di Mare: i migliori ristoranti

da | Apr 27, 2018 | Nardò | 0 commenti

Nardò, il secondo comune in provincia di Lecce sia per numero di abitanti che per estensione territoriale, è una delle tante perle sparse nel territorio salentino.
Le antichissime origini di questo territorio vengono testimoniate da una serie di graffiti e reperti archeologici presenti nelle caratteristiche grotte e in particolare nella baia di Uluzzo.
Il comune neretino abbraccia un largo territorio che comprende anche le 4 frazioni marine che si estendono per ben 20 chilometri sulla costa Jonica. L’arte e la storia si mescolano con la natura incontaminata e a tratti selvaggia della costa per creare un ambiente esclusivo, meta turistica gettonatissima nel Salento.

Se desiderate conoscere Nardò e il Salento con Foodismo, vi consigliamo di prenotare una delle nostre esperienze enogastronomiche

  • facebook
  • twitter
  • googleplus
  • pinterest

Le bellezze artistiche del Comune di Nardò

Passeggiando tra le vie di Nardò è possibile visitare una serie di monumenti e chiese storiche in classico stile barocco, tra cui:

  • la Chiesa di San Domenico risalente al XVI secolo, fu completamente distrutta dal sisma del 1743 e poi successivamente ricostruita. La facciata, l’unica parte rimasta intatta dopo il sisma insieme alla parte laterale sinistra, sembra essere stata costruita in due momenti diversi e a testimoniarlo sono gli elementi decorativi molto più ricchi nella parte inferiore e decisamente più radi in quella superiore;
  • la Basilica Cattedrale di Santa Maria Assunta sorge sulle fondamenta di un edificio di culto della prima era cristiana, intorno al III-IV secolo. Fu proprio su questi resti che in epoca normanna venne costruita l’attuale Basilica a tre navate, oggetto di numerosi e frequenti interventi di ristrutturazione, dovuti anche ai numerosi eventi sismici che si sono susseguiti nel corso dei secoli;
  • nel cuore del comune neretino c’è Piazza Salandra, sulla quale si affacciano i principali monumenti e bellezze artistiche del periodo barocco. Al centro della piazza si trova la maestosa Guglia alta 19 metri con in cima la statua dell’ Immacolata.

Gli imperdibili: il Teatro Comunale e il museo della Preistoria di Nardò

Da visitare sono anche il Teatro Comunale risalente al 1800′, che ha ospitato nel corso degli anni importanti compagnie teatrali e artisti di fama internazionale e il Museo della Preistoria di Nardò, in cui sono esposti resti di pesci fossili, tartarughe, crostacei e molluschi dell’era mesozoica.

Le marine di Nardò, Porta di Mare: bellezze naturali eccezionali

Le marine del comune di Nardò sono 4:

  1. Santa Maria al Bagno nota per il suo splendido lungomare, si spande ai piedi dei resti della fortezza costruita intorno al 1500′ per volere di Carlo V. Molto noto il suo Museo della Memoria appositamente dedicato agli ebrei sfuggiti allo sterminio nazista, che hanno trovato a Santa Maria del bagno un posto sicuro in cui ripararsi.
  2. Sant’isidoro si caratterizza per lo splendido mare cristallino e la sabbia sottile e bianchissima. L’omonima e caratteristica torre costruita nel 1500′ per volere di Carlo V è una delle più belle e meglio mantenute della zona.
  3. Santa Caterina da sempre meta turistica grazie allo splendido mare, le caratteristiche grotte, la verdeggiante pineta che regala una vacanza all’insegna della tranquillità e del relax e le due caratteristiche torri, l’omonima Torre Santa Caterina e la Torre dall’Alto costruite entrambe nel 1500′.
  4. Porto Selvaggio, è una Riserva Naturale che si estende su circa 1000 ettari di terreno, nel 2006 è diventato area protetta della regione Puglia. Il mare cristallino, la natura incontaminata e a tratti selvaggia, la bellissima scogliera, le 2 caratteristiche baie (di Porto Selvaggio e di Uluzzo) in cui furono trovati reperti archeologici e graffiti risalenti all’era mesozoica lo rendono un posto estremamente affascinante.

Dopo aver fatto questo affascinante tour tra storia, bellezze architettoniche e natura, noi di Foodismo vi suggeriamo di fare una comoda sosta per rifocillarvi a dovere.
Questi sono, secondo un nostro modesto parere, i ristoranti in cui poter trascorrere momenti di convivialità con amici o in dolce compagnia.

I migliori ristoranti di Nardò

L’antica tradizione culinaria salentina si caratterizza per una cucina tipicamente mediterranea dai sapori forti e decisi. Nel comune neretino è presente un elevato numero di ristoranti in cui è possibile assaggiare piatti tipici e gustare gli ottimi vini, tra l’altro conosciuti ed esportati in tutto il mondo. Di seguito una sorta di vedecum dei migliori ristoranti della zona.

La Dispensa dei Raccomandati: locale intimo in una splendida cornice del 1300 nel centro di Nardò

La Dispensa dei Raccomandati di recente apertura, nasce all’interno di un’edificio del 1300 che è collocato nel centro storico di Nardò. Un locale intimo e accogliente, che offre una grande varietà di piatti, ma è particolarmente specializzato in portate a base di pesce fresco e di ottima qualità. Una cucina all’insegna di materie prime del posto e pesce freschissimo cucinato con cura e dovizia di dettagli dalle esperte mani di ottimi chef. Nel periodo autunnale e invernale, il ristorante offre anche la possibilità di gustare delle ottime pizze.

Antica Trattoria Salandra: la cucina di Nardò è un must da provare assolutamente

L’Antica Trattoria Salandra, nel cuore del comune di Nardò, ospita i propri clienti all’interno di un ambiente rustico e accogliente dove poter gustare i piatti tipici della cucina neretina. Una cucina genuina dagli antichi sapori fatta di materie prime locali. Piatti semplici e di ottima qualità a prezzi economici: uno dei motivi per i quali è uno dei ristoranti più frequentati sia dalla gente del posto che dai turisti.

Braceria Antichi Sapori del Teatro: piatti tipici salentini nel cuore di Nardò

La Braceria Antichi Sapori del Teatro, nel centro di Nardò a due passi dal teatro comunale, nasce all’interno di un’edificio del 1600′ accuratamente ristrutturato. L’ambiente rustico e accogliente è perfetto per assaggiare i piatti tipici salentini a base di carne. L’ottima qualità delle carni si coniuga con una cottura alla brace in un classico forno a legna per offrire piatti di altissima qualità e dall’eccelente gusto. Inoltre la braceria antichi sapori offre anche piatti tipici neretini come peperoni arrostiti, verdure grigliate, patate al forno, cime di rapa stufate e tanto, tanto altro.

Ristorante Modò: ricette della tradizione del Salento rivisitate

Il Ristorante Modò accoglie i propri ospiti in un ambiente moderno e ricercato, offrendo piatti della cucina tradizionale salentina accuratamente rivisitati. Una cucina innovativa in cui particolare attenzione viene prestata alla scelta delle materie prime che devono essere rigorosamente locali e di ottima qualità.

Pin It on Pinterest

Share This